Asfaltatura strada di Cancano sino al primo sbarramento tra i due bacini: accolta la proposta dell’assessore Massimo Bradanini. Parco dello Stelvio ed A2A pronti a collaborare. Nuova regolamentazione accesso strade di montagne.


L’Amministrazione Comunale di Valdidentro sta dando attuazione ai tre progetti finanziati dai  c.d.” Fondi dei Comuni Confinanti”. Mentre è in fase di appalto la pista da slittino su monorotaia a seguito dell’accordo maturato tra la Società Impianti Valdidentro (SIVAL) ed il Comune (1 milione di euro di costo totalmente coperto da contributi),  a giorni invece verrà consegnata la progettazione preliminare dell’ulteriore riqualificazione dell’area “dei Forni” a Premadio, con la presenza di una o due vasche di acqua termale (quasi un milione e novecento mila di finanziamento). Riguardo infine al progetto di valorizzazione del percorso “Val Viola-Decauville-Cancano”, è stata accolta dalla Giunta di Valdidentro la proposta avanzata dall’Assessore all’ambiente e territorio Massimo Bradanini (nella foto) di destinare una parte  consistente delle risorse disponibili ( complessivamente pari ad euro 1 milione e 700 mila) all’asfaltatura della strada di Cancano dalle Torri di Fraele al primo sbarramento tra i due bacini nonché del tratto sino a “Solena – Chiesetta di S. Erasmo”  (circa 9 km in totale).

Sul progetto asfaltatura strada di Cancano, il Sindaco Trabucchi ha raccolto la disponibilità del Parco dello Stelvio (che ha risorse nel proprio Piano investimenti per 21 milioni di euro) e  di A2A a contribuire alla realizzazione dell’intervento (asfalto ecologico). Sempre su proposta dell’Assessore Bradanini, l’accesso alle strade di montagne, come norma generale, sarà libero per tutto l’anno sino al limite di accessibilità, salvo chiusura momentanea per avverse condizioni meteo.

Strada_Laghi_Cancano (10)