Traforo Stelvio: intesa Provincia di Bolzano e Regione Lombardia.


Un anno per lo studio di fattibilità e tre per il progetto nel caso in cui i risultati garantissero la sostenibilità del traforo. Intanto la certezza che Lombardia e Provincia autonoma di Bolzano viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda per garantire un collegamento aperto tutto l’anno sotto il Passo dello Stelvio. Bolzano e Regione Lombardia hanno messo, nei giorni scorsi, il sigillo dell’ufficialità sotto il protocollo d’intesa che concretizza una volontà espressa a più riprese, «grazie anche all’attenzione tenuta sempre alta dal territorio sul tema», ricorda il sottosegretario alla montagna Ugo Parolo.

L’iter per il protocollo d’intesa prevede uno studio di fattibilità per la realizzazione del collegamento che sarà finanziato con 2 milioni euro a valere sul Fondo dei Comuni confinanti. Che si tratti di un trenino, come molti sognano o di altro saranno proprio le analisi tecniche dei flussi di traffico, piuttosto che della sostenibilità economica ed ambientale del possibile tracciato a dirlo.

Le conclusioni si conosceranno tra dodici mesi, dopodiché, se la sostenibilità sarà certificata, ci saranno altri tre anni di tempo per il progetto di cui si faranno carico al 50% Lombardia e Bolzano, a dimostrazione di una comunione d’intenti finora mai concretizzata.