Riunione dei Sindaci e CM: analisi della situazione di Bormio Terme


Oggi riunione in CM dei Sindaci di Bormio, Livigno, Valdidentro, Valdisotto e Valfurva (anche con l’ass. Bellotti). Presenti anche il consigliere provinciale Pedrini ed il Presidente e Vicepresidente della CM.

Tra le questioni all’ordine del giorno la grave situazione finanziaria di Bormio Terme.

Bormio Terme SPA  ha avuto, in questi anni, importanti perdite di esercizio:

– 2010 = perdita di € 95.268

– 2011 = perdita di € 696.718

– 2012 = perdita di € 562.245

– 2013 = perdita di € 499.896

Queste perdite sono state ripianate con la riduzione del capitale sociale deliberata dall’Assemblea straordinaria di Bormio Terme nel dicembre 2014, una riduzione pari ad € 3.451.751,30.

Relativamente al 2014 la perdita d’esercizio ipotizzata è di circa € 600.000,00.

La Società Bormio Terme Spa è partecipata dai seguenti Enti pubblici:

– Comune di Bormio = 64,2% del capitale;

– Comunità Montana Alta Valtellina = 26,8%;

– Consorzio Bim dello Spoel = 0,69%;

– Provincia di Sondrio = 0,32%;

– Comune di Valdisotto = 0,17%,;

– Comune di Valfurva = 0,13%;

– Comune di Valdidentro = 0,08%..

La rimanente parte del capitale sociale appartiene ad un azionariato diffuso.

I Comuni e la Cm dell’Alta Valle, come tutti gli Enti locali, devono decidere, in  base alla normativa vigente, se mantenere la partecipazione alle società, assumendosi, nel caso di mantenimento della partecipazione, le eventuali perdite.

I Comuni e la CM dell’Alta Valle hanno deciso di continuare l’approfondimento, ovviamente anche con il CDA della società, per giungere, in tempi utili, alle determinazoni opportune e/o necessarie per tentare di rilanciare Bormio Terme.